ENGLISH (Scorri in basso per l’italiano)


Autumn is coming to an end, as is the concert series of The Four Seasons by Vivaldi. We would like to say goodbye to our audience with the last Antonio Vivaldi’s Baroque music concert in Rome, taking place on November 28th, 2019 in the frescoed hall of the Caravita Oratory.

The Opera e Lirica harpsichord and string quintet concert will be conducted by the first violin Elvin Dhimitri, an artist who is internationally renowned for his expressive capacity. E. Dhimitri has been active in the music scene since 1989, winning the N. Zoraqi Award in 1995. Then, his collaboration with a number of symphony and philarmonic orchestras led him to tour Europe, and we are glad and proud that his artistic ability later put down roots in Rome.

At the end of the Autumn Season, special attention must be paid to the Concerto n°3 in F Major, dedicated to Autumn. Vivaldi’s composition puts mankind at the core of the music piece. The music score describes farmers who enjoy the fruits of their labour and joyfully taste the wine and harvest. They can be merry and hold banquets with songs and dances, which are so vivid in the initial Allegro that they produce a clear picture of colourful peasants’ festivals in our minds. Later, the characters seem to rest on the notes of the Adagio, evoking peace and solitude. Upon awakening, they gather their strength ready to go hunting, with a more solemn Allegro and a compass of three octaves.

The master composer of Baroque music inspired us with the sequence of vitality, rest and awakening. Following his rhythm, we are going to close the series of autumn concerts with the grand concerto of The Four Seasons by Vivaldi, then we will meet you again in spring with the New 2020 Concert Season at the Caravita Oratory in Rome.

 

ITALIANO

L’autunno volge al termine e, con esso, la serie di concerti de Le Quattro Stagioni di Vivaldi. Salutiamo i nostri ascoltatori con l’ultimo concerto della musica barocca di Antonio Vivaldi a Roma, che avrà luogo il 28 novembre 2019 presso la sala affrescata dell’Oratorio del Caravita.

A dirigere il concerto di clavicembalo e quintetto d’archi di Opera e Lirica è il primo violino Elvin Dhimitri, artista riconosciuto internazionalmente per la sua grande abilità espressiva, attivo fin dal 1989 con il Quartetto Alban, con il quale vinse il primo premio N. Zoraqi nel 1995. Successivamente, le sue collaborazioni con numerose orchestre filarmoniche e sinfoniche lo condussero in tournée in tutta Europa, ma siamo felici e orgogliosi che la sua abilità artistica abbia trovato terreno fertile proprio a Roma.

A chiusura di questa stagione autunnale, merita speciale attenzione il Concerto n. 3 in Fa maggiore, dedicato all’Autunno. Vivaldi, nel comporre, pone l’uomo al centro di quest’opera musicale, descrivendo musicalmente il bracciante meritevole di godere dei frutti del proprio lavoro e gioioso nell’assaporare il vino e il raccolto. Può dunque festeggiare e banchettare con canti e balli, talmente vivi nell’Allegro iniziale da dipingere nella nostra mente un’immagine di colorate sagre di contadini festanti. Successivamente, i protagonisti sembrano abbandonarsi al riposo, sulle note dell’Adagio che evoca pace e solitudine con la sua musicalità piana. Al risveglio, però, si raccolgono le forze nei preparativi della partita di caccia, con un Allegro più pesante e un ritmo scandito in tre ottavi.

Ispirandoci a questa vitalità prima del riposo e al successivo risveglio, così ben illustrati dal maestro della musica barocca, chiuderemo la serie di concerti d’autunno in grande stile con Le Quattro Stagioni di Vivaldi, per poi darci appuntamento in primavera con la nuova stagione di concerti 2020 all’Oratorio del Caravita a Roma.