Nei giorni scorsi abbiamo parlato di opera lirica e di musica sinfonica ma anche di pop, techno e jazz. Vi chiedete come sia possibile? Seguiteci! 

Oggi altri quattro artisti di Opera e Lirica ci hanno ‘accolto’ nelle loro case, raccontandoci cosa ascoltano durante queste giornate di quarantena. Che musica troveremo da loro? Partiamo dal Sud America e arriviamo in Russia, passando per Colazione da Tiffany e, all’occorrenza, i Queen. Seguite i nostri consigli e restate a casa. Ma che sia una casa piena di musica! 

Marco Ferrante, Tenore. Nel team di Opera e Lirica dal 2018 

“Quando mi sveglio ho bisogno di positività, e ascolto Nelle tue mani di Andrea Bocelli. E’ un inno alla vita! Non dobbiamo arrenderci, continuiamo a credere nei nostri sogni! La colonna sonora del pomeriggio è Ah mes amis dall’opera La figlia del reggimento di Donizetti. La famosa aria dei 9 do che canto quasi tutti i giorni, un vero e proprio inno all’amore. Così come il famoso Intermezzo di Cavalleria Rusticana. Per finire, Passione di Neffa… e speriamo che tutto questo finisca presto!” 

Cristian Alderete, Baritono. Nel team di Opera e Lirica dal 2015 

 “Al mattino mi piace ascoltare musica della tradizione folkloristica sudamericana, come Fuego en Anymanà, che in lingua kakana significa ‘luogo del cielo’. Tiempo de vivir, Un pedacito de cielo, El Condor pasa: ti danno carica, entusiasmo, gioia e gratitudine, esattamente quello di cui abbiamo bisogno in questo momento. Nel pomeriggio, passo alla musica classica ed in serata alla musica gregoriana: mottetti sacri e profani. Ubi Caritas, Pace Domine, Pange Lingua o Attende Domine tra le altre salmodie in questa ‘quarantena-quaresima’” 

Gianluca Pagliuso, Direttore d’orchestra. Nel team di Opera e Lirica dal 2019 

“Inizio le mie giornate fra abbracci e coccole di mio figlio e del mio cagnolino, suono la Partita n. 2 in do minore di Bach per poi passare all’ascolto dei Quartetti per archi di Beethoven. Ho iniziato un corso di lingua russa, perché sono innamorato pazzo della cultura e della musica russa. Ammetto che preferisco suonare piuttosto che ascoltare, in questi giorni sto studiando una bellissima e spiritosissima Sonata per pianoforte in sol maggiore D 894 di Schubert, ascoltatela! E’ un toccasana per il buonumore. Prima di andare a dormire provate con il Quintetto per archi e pianoforte di Cesar Franck, magari interpretato del Quintetto Chigiano. E’ come se la buonanotte me la desse il mio vecchio Maestro Riccardo Brengola, il primo violino di quel mitico ensemble” 

Vanessa Fioretti, Soprano. Nel team di Opera e Lirica dal 2016 

“Avete mai provato ad iniziare le vostre giornate con Buongiorno a te cantata da Luciano Pavarotti? Ogni giorno è diverso e la musica che scelgo segue le mie emozioni. Qualche spunto? C’era una volta in America di Ennio Morricone e Moon River dal film Colazione da Tiffany. Quando esco a curare le mie piante, scelgo la colonna sonora del Favoloso mondo di Amélie e se vedo che i miei fiori sono giù, metto subito i Queen! L’opera che non potete perdervi è Bohème, mi piace ascoltarla con mio marito e ci emozioniamo sempre. La sera: bossanova, che per me significa bei ricordi e pensieri positivi, come quello di rivedere presto i miei colleghi!”