ENGLISH (Scorri in basso per l’italiano)

The wonderful church of Saint Paul within the Walls, combining Neo-Romanesque and Neo-Gothic architectural styles, embellishes the walk along via Nazionale in Rome. The church arouses visitors’ curiosity about the white stones and red bricks creating a colourful and unusual effect on its walls, and about the cultural activities taking place within them. We will reveal three interesting facts about this gem of the late XIX century – The church of St. Paul within the Walls in Rome.

Famous figures of the past

St. Paul’s within the Walls Church is well known for being decorated with images of the life of Saint Paul. Not everybody knows, however, that the apse mosaic representing the Church Fathers actually contains pictures of famous figures of the time. If we observe it carefully, we will notice that Saint Andrews resembles Abraham Lincoln, Saint James has the appearance of Giuseppe Garibaldi, and Saint Patrick has the face of Ulysses S. Grant, the general who led the American Civil War.

Multi-ethnic character

Since its origins, the Church of St. Paul within the Walls has stood out as being multicultural. The English architect who designed the building, George Edmund Street, made every effort to combine the Neo-Gothic Anglican style with Romanesque characteristics, given that the church was to be built in Rome.

Today, St. Paul’s within the Walls Church still embraces multiculturalism. Not only does it have a multi-ethnic congregation, but it also hosts the Joel Nafuma Refugee Center.

Cultural activities

A great surprise for those who have in mind catholic churches is that St. Paul’s within the Walls hosts secular music concerts and shows. This curious fact can easily be explained: the Anglican Church, to whom St. Paul’s within the Walls pertains, declares that there are no such things as sacred or profane places, because God is everywhere. Thus, there is no distinction between sacred and non-sacred space, consequently sacred and non-sacred music can be combined. Indeed, St. Paul’s within the Walls Church hosts opera concerts all year round. For concert dates and tickets, visit the page dedicated to the concerts at St. Paul’s within the Walls Church in Rome.  

 

ITALIANO

La meravigliosa chiesa di San Paolo entro le Mura, che mescola stile neoromanico e neogotico, impreziosisce la passeggiata lungo via Nazionale a Roma. Questa chiesa incuriosisce non poco i visitatori per la sua colorazione a blocchi bianchi e rossi, insolita per la capitale, oltre che per le attività culturali che vi si svolgono. Vi sveliamo tre curiosità su questo gioiello del tardo Ottocento, la chiesa di San Paolo entro le Mura a Roma.

Personaggi famosi

È ben noto che la chiesa di San Paolo entro le Mura è decorata con raffigurazioni della vita del santo a cui è dedicata, San Paolo appunto. Non tutti sanno, però, che all’interno dell’abside vi sono anche mosaici che, pur rappresentando i Padri della Chiesa, celano in realtà dei volti di personaggi noti dell’epoca. Osservando con attenzione, potremo notare che Sant’Andrea ha le fattezze di Abraham Lincoln, San Giacomo ha le sembianze di Giuseppe Garibaldi e, infine, San Patrizio ha il viso di Ulysses S. Grant, il generale che guidò la Guerra di Secessione americana.

Carattere multietnico

Fin dalla sua concezione, la chiesa di San Paolo entro le Mura spicca per l’aspetto multiculturale. L’architetto inglese che ne progettò l’edificio, George Edmund Street, concentrò tutti i suoi sforzi nel far sì che l’impianto neogotico di stampo anglicano si dotasse altresì di caratteri romanici e italianeggianti, dato che la chiesa doveva sorgere proprio a Roma.

Tuttora la chiesa di San Paolo entro le Mura sposa la causa della multiculturalità, ospitando non solo una congregazione che raccoglie diverse etnie, ma bensì anche il centro per i rifugiati Joel Nafuma.

Attività culturali

Una delle più grandi sorprese, per coloro che hanno in mente le chiese di culto cattolico, è che la Chiesa di San Paolo entro le Mura accoglie spettacoli e concerti di musica profana. Questa curiosità è presto spiegata: la Chiesa Anglicana, al cui culto appartiene anche San Paolo entro le Mura, professa che nessuno spazio è più sacro di un altro, poiché Dio è presente in ogni luogo. Non vi è dunque distinzione tra suolo sacro e suolo profano, e così è possibile la commistione tra musica sacra e non. Presso la Chiesa di San Paolo entro le Mura a Roma si tengono infatti concerti d’opera tutto l’anno. Per il calendario completo e l’acquisto dei biglietti, potete visualizzare la pagina dedicata ai concerti a San Paolo entro le Mura.